AREA NOTIZIE

Domande e Risposte
Quelle che seguono sono le domande più frequenti che vengono indirizzate all'Ordine dell'Aquila Romana.


1) Che cos'è l'Ordine dell'Aquila Romana?

2) Quali scopi principali si prefigge l'Ordine dell'Aquila Romana?

3) L'Ordine dell'Aquila Romana, è un ordine politico e/o religioso?

4) E' un Ordine cavalleresco?

5) Cosa è successo il 3 febbraio 2006?

6) Come mai durante la Repubblica di Salò (e negli anni seguenti) nessuna autorità italiana o tedesca ha mai detto di aver ricevuto quell' Ordine?

7) Quale articolato governa attualmente l'Ordine?

8) Quanti sono gli appartenenti all'Ordine?

9) Come si entra a far parte dell'Ordine?

10) Che tipologia di associati esistono dopo il 4 febbraio 2006?

11) Dove ha sede l'Ordine?


1) Che cos'è l'Ordine dell'Aquila Romana?

L'Ordine dell'Aquila Romana è un'istituzione storica ed indipendente governata dal diritto del proprio Statuto relazionato alle leggi degli Stati in cui opera. Rinnovato, il 19 aprile 1997, con tradizione di fondazione che risale al 2 marzo 1944, è oggi un'organizzazione di merito di impronta cavalleresca.


2) Quali scopi principali si prefigge l'Ordine dell'Aquila Romana?

L'Ordine dell'Aquila Romana ha quale scopo quello di ricompensare meriti acquisiti da uomini o enti di buona volontà con attività che hanno dato onore e prestigio a Roma, caput mundi et Urbe eterna, quale superbo e riconosciuto faro di civiltà dei popoli componenti l'umana famiglia. A questo si affiancano fini di natura culturale e di utilità sociale.


3) L'Ordine dell'Aquila Romana, è un ordine politico e/o religioso?

Roma incarna un mito senza tempo e super partes. L'Ordine è quindi ovviamente disinteressato a qualsiasi divisione di tipo politico o religioso. Roma è imperituro e superbo simbolo di civiltà amato e rispettato, non solo dalle romane e latine genti, ma dalla famiglia umana tutta nel suo complesso. La concessione di questa distinzione avviene, quindi, assolutamente indipendentemente dalla religione o dalle idee politiche professate che rimangono nella sfera privata di ogni singolo aderente. Questo concetto è sempre stato ben evidenziato nelle opere e già nello statuto del 19 aprile 1997.


4) E' un Ordine cavalleresco?

L'Ordine dell'Aquila Romana è stato un ordine cavalleresco con personalità giuridica pubblica; in questo momento è un'istituzione indipendente, sovrana nei suoi rapporti interni, in attesa di riacquistare la personalità giuridica pubblica secondo le prassi, le consuetudini e le procedure del diritto internazionale . L'ordinamento giuridico interno si conforma al diritto positivo generale ed allo Statuto di rinnovazione del 19 aprile 1997, dell'Ordine già istituito il 2 marzo 1944, ed aggiornato il 4 febbraio 2007.


5) Cosa è successo il 3 febbraio 2006?

Il 3 febbraio 2006 è il tragico giorno della dipartita dell'amato e stimato maestro Romano Mussolini famoso artista poliedrico e musicista jazz di fama internazionale nonchè fondatore dell'Ordine nel suo corso attuale. In conformità alle chiare volontà del maestro Romano Mussolini, Ďche le ha personalmente notarizzate e registrateË, è stata costituita, anche nella previsione dell'art. 18 della Costituzione Italiana, un'associazione storico-cavalleresca non profit con denominazione di "Ordine dell'Aquila Romana - Senato Magistrale" detta anche "Senato Magistrale dell'Ordine dell'Aquila Romana". Tale associazione pone la propria genesi nel giorno seguente alla dipartita, dies coeptus pro completo habetur, avvenuta il 3 febbraio 2006, del compianto maestro, già III Capo e Gran Cancelliere dell'Ordine dell'Aquila Romana dal 19 aprile 1997 al 3 febbraio 2006. In data del 4 dicembre 1997 il III Capo dell'Ordine dell'Aquila Romana (con atto notarile irrevocabile regolarmente registrato) nomina dies certus an et incertus quando suo successore alla carica di IV Capo dell'Ordine, un cavaliere decorato del Collare dell'Ordine (da lui creato tale in data 16 maggio 1997) e membro del Gran Consiglio (ora Senato Magistrale) ex art.10 sub a. dello Statuto in vigore dal 19 aprile 1997. Detto cavaliere decorato del Collare, con decorrenza 4 febbraio 2006, è quindi Presidente di diritto dell'Associazione "Ordine dell'Aquila Romana - Senato Magistrale" con piene facoltà e poteri in seno all'ordine ufficiale.


6) Come mai durante la Repubblica di Salò (e negli anni seguenti) nessuna autorità italiana o tedesca ha mai detto di aver ricevuto quell' Ordine?

"...Come mai durante la Repubblica di Salò (e negli anni seguenti) nessuna autorità italiana o tedesca ha mai detto di aver ricevuto quell' Ordine?..." Chi ha scritto questa evidente errata valutazione storica, sotto forma di "ingenuo" quesito, è uno stimato e noto esperto di araldica ed ordini cavallereschi che riscuote la nostra incondizionata stima. Chiunque, possa essere un affermato studioso o un giovane studente, forma proprie convinzioni sulla scorta, ovviamente, delle notizie che ha in possesso. I documenti dell'epoca (clicca quì), compresi quelli di rinnovazione dell'Ordine del 2 marzo 1944, sono conservati presso l'archivio storico del Ministero degli Affari Esteri in Roma e sono stati pubblicati, anche in copia anastatica, sulle due pubblicazioni richiamate nel successivo punto relativo alle fonti di diritto interno. Moltissime autorità italiane ed estere, hanno ricevuto l'onore di essere decorate dell'Ordine dell'Aquila Romana, dal potere esecutivo della R.S.I.


7) Quale articolato governa attualmente l'Ordine?

L'Ordine, in via transitoria, è governato dal Senato Magistrale dell'Ordine dell'Aquila Romana secondo il diritto dello Statuto di quest'ultimo che comprende, inserito nell'articolo 13, lo statuto primo dell'Ordine del 19 aprile 1997 aggiornato alla data del 4 febbraio 2007.


8) Quanti sono gli appartenenti all'Ordine?

L'Ordine, al 3 febbraio 2006, era composto da circa 1.000 tra Cavalieri e Dame di estrazione politica e religiosa assolutamente variegata ed eterogenea così come ha sempre indicato e fortemente voluto il maestro Romano Mussolini fondatore del nuovo ed attuale corso.


9) Come si entra a far parte dell'Ordine?

La distinzione di merito è concessa per Decreto del Senato Magistrale tanto su istanza personale, tramite altro cavaliere che si assume la responsabilità sulle qualità morali del postulante, quanto per Motu Proprio. Si viene quindi accolti nell'Ordine dell'Aquila Romana venendo chiamati a farne parte o proponendosi ad un aderente anziano e poi compilando la relativa istanza. Possono essere ammesse solo persone di indiscussa moralità che abbiano acquisito nel tempo segnalati meriti come già detto. I primi responsabili delle proposte di ammissione sono gli aderenti anziani presentatori, l'istruzione è riservata alla Cancelleria e la decisione al Capo del Senato Magistrale.


10) Che tipologia di associati esistono dopo il 4 febbraio 2006?

1. Gli associati si dividono in classi; queste si dividono in:

  • a. Senatori Magistrali Cavalieri di Gran Croce decorati del Collare OAR.
  • b. Componenti del Consiglio Superiore in carica ed emeriti.
  • c. Decorati dell'Ordine dell'Aquila Romana fino al 3 febbraio 2006, in ordine di grado e anzianità.
  • d. Aderenti all'Associazione dal 4 febbraio 2006 in poi.

2. Gli aderenti dopo il 4 febbraio, per tradizione, potranno ovviamente essere appellati con titoli equestri.

3. Tutti potranno essere disonorevolmente espulsi dal Presidente per attività contro l'Ordine e/o contro il Senato o per altri gravi motivi.


11) Dove ha sede l'Ordine?

L'Ordine è in attesa di un prossimo trasferimento dalla sede provvisoria di Genova a Roma l'Urbe eterna, ovvero nella capitale del primo Stato sovrano che riconoscerà l'Ordine come tale.